INTERIOR DESIGN MAGAZINE

PIANTE DA INTERNI: IL METODO NATURALE PER PURIFICARE L’ARIA DI CASA
, / 160 0 0

PIANTE DA INTERNI: IL METODO NATURALE PER PURIFICARE L’ARIA DI CASA

SHARE

Questo articolo è disponibile anche in: Inglese

Numerosi studi hanno dimostrato che nelle aree urbane le persone trascorrono più del 90% del proprio tempo in ambienti chiusi, quali la propria casa, uffici e spazi commerciali. Al contempo è stato dimostrato che l’aria contenuta all’interno di questi spazi risulta persino più inquinata rispetto a quella degli ambienti esterni.

L’aria di casa può quindi contenere tossine quali formaldeide, xilene e benzene. L’ozono e altri contaminanti non sono presenti solo negli spazi esterni ma penetrano anche nei nostri edifici. Nelle città, gli inquinanti rilevati negli spazi al chiuso sono stati classificati fra i 5 rischi ambientali per la salute pubblica.

Ovviamente questo può portare a seri problemi di salute, tanto che è stata coniata la definizione Sick Building Syndrom o tradotto letteralmente dall’inglese, ” Sindrome da edificio malato. NASA ha studiato per anni gli agenti presenti nell’aria in spazi chiusi e ha scoperto che la soluzione più economica ed ecologica per la purificazione della stessa arriva ancora una volta dal mondo naturale: le piante da interni.

 

I sintomi della cosiddetta Sick Building Syndrom possono essere:

. Mal di testa

. Nausea

. Irritazione agli occhi, gola o al naso

. Tosse

. Pelle secca e pruriginosa

. Incapacità di concentrarsi

. Allergie

 

I principali inquinanti atmosferici presenti nella nostra casa possono invece essere:

. Benzene: proviene principalmente da detergenti e cere

. Formaldeide: arredo in legno, fumo, tappeti e tendaggi

. Monossido di carbonio: riscaldamento, emissioni

. Tricloroetilene: in case in fase di ristrutturazione

. Xilene e Toluene: provengono principalmente da detergenti, spray domestici.

. Ammoniaca e sostanze chimiche volatili: spray aerosol, profumi, spray per capelli, colle, solventi, ammorbidenti.

 

 

Alcune piante da interni rappresentano quindi un modo naturale per rimuovere gli agenti tossici dall’aria. NASA suggerisce di porre almeno 1 pianta ogni  9 metri quadri, quantità più che sufficiente per filtrare e purificare l’aria di casa o ufficio.

Le piante, infatti, oltre ad assorbire anidride carbonica e rilasciare ossigeno, operano come un vero e proprio filtro dell’aria e possono aiutare a eliminare quantità significative di particelle tossiche. Anche i microrganismi presenti nel terreno di coltura aiutano e contribuiscono a ripulire l’aria che respiriamo ogni giorno.

Vi sono molte piante che possono rendere la casa bella, fresca e sana operando come purificatori naturali dell’aria e aumentando i livelli di ossigeno. Alla presenza di queste piante è stato dimostrato che i livelli di CO2 sono ridotti di circa il 10% negli uffici e di circa il 25% nelle abitazioni civili.

 

A seguire un elenco di alcune delle specie che fungono da purificatori:

Aloe Vera

Attenzione: l’aloe è tossica per cani e gatti

plants, air purifier, aloe vera
Picture from WereWild

Boston Fern

Ficus Benjamin

Peace lily or Spathiphyllum

Devil’s Ivy

Rubber Plants


Picture from Urban Jungle

This article in an extract of:

*International Journal of Trend in Scientific Research and Development ( IJTSRD), “ Cleanest, Greenest Solution for Maintaining Indoor Air Quality in urban Areas: Plants” – Volume 2, Issue 2, Jen- Feb 2018, www.ijtsrd.com

Leave A Reply

Your email address will not be published.