INTERIOR DESIGN MAGAZINE

PROGETTARE UNA CUCINA AD ISOLA
, / 1624 0 0

PROGETTARE UNA CUCINA AD ISOLA

SHARE

Questo articolo è disponibile anche in: Inglese

immagine di copertina: Boffi

Negli ultimi 30 anni il design della cucina ad “isola”  ha subito radicali cambiamenti e aggiornamenti in termini estetici e funzionali, rendendo questa configurazione particolarmente adatta alle esigenze della vita moderna.

Una cucina ad isola ben disegnata migliora lo spazio a disposizione per cucinare, pulire e preparare gli alimenti, aggiungendo indispensabile superficie utile alla preparazione dei cibi ed, in alcuni casi, piani rialzati per i commensali.

Durante la progettazione dell’isola, uno dei principi fondamentali da seguire è l’ergonomia degli spazi: pensate a quanto spazio lasciare fra l’isola e il resto degli arredi, soprattutto quando avete cassetti e ante aperte. Lo spazio deve essere sufficiente per garantirvi un movimento fluido all’interno della cucina, senza ostacoli. Di base, questo spazio non deve essere inferiore a 80 cm e maggiore di 120 cm.

 

Le ultime tendenze vedono l’isola come un vero e proprio hub lavorativo, comprensivo di aree dedicate al taglio dei cibi, ripostigli e un secondo lavello. Elettrodomestici come lavastoviglie e piano cottura possono essere inseriti nel blocco con l’aggiunta di altri sofisticati dettagli come porta spezie o illuminazione a sospensione.

 

Un isola dello stesso colore della cucina crea un effetto di continuità, mentre un colore contrastante crea un punto focale forte nell’ambiente

 

Katrin Arens-Designer

Coffey Architects, London, GB

 

Come progettare la vostra isola

Tenete in considerazione gli studi ergonomici.

Oltre allo spazio necessario per poter lavorare attorno all’isola, tenete in considerazione la possibilità di aggiungere un piano bar alla vostra isola, mantenendo rialzato il livello di quest’ultimo rispetto al piano di lavoro.

Kitchen-designer PURE

Chelsea Island Typical Kitchen – ArcMedia CGI

 

Usate differenti materiali per differenziare le aree lavorative

L’uso di materiali differenti vi aiuterà a definire le zone lavorative dell’isola dalle zone di socializzazione, come un tavolo o un piano bar.  Inserti in legno possono essere usati come taglieri, pietra e marmo per la lavorazione degli ingredienti e acciaio per l’acqua.

Marchi Cucine: Brera 76 Modular modern industrial-style kitchen

 

Considerate la funzionalità della vostra isola.

Ritagliare un’area per il lavaggio di alimenti e stoviglie funziona molto bene all’interno dell’isola, sia che sia il vostro lavello principale o secondario, anche se dovrete pensare attentamente gli impianti idraulici. Aggiungere il piano cottura, permette un maggior coinvolgimento dello “chef” nell’ambiente che lo circonda, trasformando l’atto di cucinare in un momento di socializzazione.

Dada Kitchen

Cover Image © ILB interieur – keuken te Wijnegem

kitchen island

Galjevica Residence by GAO Architects

 

” Come elemento multi funzionale della cucina, un’isola ben disegnata si trasforma in un hub essenziale per la preparazione dei cibi, momenti di convivialità e magazzino aggiuntivo”

 

 

 

 

 

 

Leave A Reply

Your email address will not be published.