INTERIOR DESIGN MAGAZINE

ARREDARE UN LOFT: I CONSIGLI PER SAPER SCEGLIERE CON GUSTO

SHARE
, / 1418 0

Questo articolo è disponibile anche in: Inglese

Il termine Loft è spesso usato impropriamente per indicare in termini generali un open-space…Niente di più errato.

Un loft è uno spazio di origine industriale-artigianale che una volta dismesso dalle sue funzioni primarie viene riconvertito ad un’altra funzione, generalmente residenza, spazio commerciale o ufficio.

loft

Arredo di Hunting for George con Melbourne design studio Grazia & Co

Se vi interessa vivere in uno spazio come questo quindi la prima cosa che dovete fare è trovarne uno che faccia al caso vostro e che rispecchi le caratteristiche costruttive di questa tipologia edilizia ovvero:

– ampi spazi privi di partizioni (se non per i locali di servizio)

– altezza superiore ai 4 metri

– ampie finestrature, magari anche lucernari a soffitto

– finiture in parte al grezzo (pavimento industriale, pareti in mattoni a vista etc.) e impianti a vista (da mantenere se l’obiettivo è lasciare intatta l’ispirazione industrial del luogo).

– spazi aperti come cortili e patii

loft

Una volta trovato lo spazio che cercate non vi resta che affidarvi ad una buona impresa edile che sappia realizzare una ristrutturazione oculata ponendo attenzione a rendere effettivamente vivibili gli spazi ma  conservandone il più possibile i caratteri connotanti, come? Ad esempio mantenendo la struttura degli infissi in ferro e sostituendo solo i vetri, le cerniere e le parti ammalorate, portando a nuova vita le pareti in muratura senza coprirle con intonaco e tinteggiatura, progettare attentamente il passaggio degli impianti evitando controsoffitti che eliminerebbero un aspetto fondamentale degli spazi a loft, l’altezza. Più difficile ma sempre possibile, se esiste un pavimento di pregio mantenerlo, potrebbe trattarsi di cemento ma anche di resina, parquet grezzo, piastrelle.

loft

Loft ricavato da un vecchio mulino

Uno spazio dismesso presenta dei caratteri decisi, evidenti e se si sceglie un posto come questo l’obiettivo è quello di continuare a farlo vivere e ad enfatizzarne i tratti; a questo proposito l’arredo dovrà essere moderno, minimale nelle quantità più che nello stile e lo spazio aperto e la luce dovranno continuare ad essere predominanti.

Ecco di seguito gli aspetti da non sottovalutare scegliendo le finiture e l’arredo giusto per il vostro nuovo loft:

Pavimento. Come anticipato, se esiste un materiale che valga la pena mantenere e che incontra i vostri gusti siete già a buon punto, se invece preferite utilizzarne uno nuovo il consiglio è optare per soluzioni che diano un senso di continuità e di prospettiva ampia, evitando ad esempio la presenza di fughe, via libera quindi a resina e parquet possibilmente dalle tinte unite e poco venato.

Pareti. Se le pareti hanno una storia da raccontare attraverso il loro aspetto e il materiale sarebbe un peccato coprirle, se invece avete una tela bianca da dipingere la scelta sta a voi, noi vi consigliamo di utilizzare il bianco in modo che la luce possa esserne enfatizzata, ma nulla vi vieta di dare un tocco di colore magari solo ad alcune pareti. Potete optare anche per l’utilizzo di grandi quadri e stampe non solo appese ma anche semplicemente appoggiate a terra.

Doppia altezza.  La prospettiva aperta crea un senso di benessere e completezza.

Potete decidere di lasciare la zona living e di ingresso a tutta altezza creando dei soppalchi per la zona notte o altre aree che richiedono maggiore privacy.

loft

Arredo di Hunting for George con Melbourne design studio Grazia & Co

Queste strutture, scala compresa, dovranno essere caratterizzate da linee semplici e da materiali di ispirazione industriale quali ad esempio ferro, legno e anche vetro.

Luce. L’aspetto più importante che caratterizza un loft. Il must è lasciare che la luce permei gli spazi evitando l’uso di tendaggi pesanti che non solo la ridurrebbero, ma contribuirebbero a nascondere i serramenti, altro elemento connotante.

Per quanto riguarda la luce artificiale la regola numero 1 è non lesinare, è importante che anche la sera questi spazi siano ben illuminati, dall’alto con faretti o punti luce a soffitto e in sospensione ma anche con lampade da terra. Da prediligere l’utilizzo di luce calda poiché quella fredda non donerebbe sufficiente calore ad ambienti così ampi.

loft

Arredo. Trovato il loft dei vostri sogni, una volta ristrutturato,  manca l’ultima fase, fondamentale per donare il “vostro” tocco.

Noi adoriamo l’industrial style, e lo riteniamo perfetto per rispettare l’anima di questi ambienti, vi consigliamo di utilizzare complementi in legno, ferro, vetro inserendo qualche pezzo di design d’autore in grado di donare il giusto carattere e magari anche un tocco di colore.

Design by Pavel Vetrov

L’arredo sarà fondamentale anche nella divisione degli spazi attraverso l’uso di scaffali, librerie o pareti mobili, espedienti utili ad evitare più possibile la chiusura totale con pareti in muratura se non dove strettamente necessario.

Immagine di copertina – Antonio Virga per Sara e Louis Bonnard, Parigi

 

Leave A Reply

Your email address will not be published.